Il protocollo Lightning di Bitcoin aiuta le reti a rete a maglie mobili „Bootstrap“, Ecco come

Le reti di rete mobile mesh, una rete di connessioni peer-to-peer (o da dispositivo a dispositivo) tra telefoni cellulari o dispositivi IoT può essere aiutata in modo significativo utilizzando il Lightning Network di Crypto Trader, un recente podcast registrato.

Toccando Lightning per gli SMS

Parlando con CoinDesk, Adam Levine, Andreas Antonopoulos e la Dott.ssa Stephenie Murphy del podcast della pubblicazione „Let’s Talk Bitcoin!“, Richard Myers ha discusso di come le reti a maglie mobili siano progredite nel corso degli anni e di come il protocollo open-source LOT49, costruito sul Lightning Network di Bitcoin, possa rafforzare le maglie.

Le mesh mobili si basano su un framework simile a blockchain e crittografie, utilizzando un sistema peer-to-peer per verificare e trasferire i dati invece di utilizzare infrastrutture statiche, come antenne e torri di cella di proprietà privata, e l’uso di imprese monopolistiche.

Le mesh consentono la creazione di reti a basso costo, ad alta portata, a bassa larghezza di banda e a bassa potenza per consentire ai cellulari di inviare SMS e altri segnali a basso contenuto di dati, con microtransazioni bitcoin rese possibili anche in aree a copertura zero.

Myers ritiene che il Lightning Network possa aiutare le mesh mobili „bootstrapando“ l’infrastruttura di pagamenti BTC focalizzata sulle microtransazioni. Ha notato che Lightning funziona inviando i pagamenti a varie parti con nodi intermedi che raccolgono piccole commissioni.

Analogamente a quanto sopra, un messaggio SMS può essere utilizzato su Lightning, insieme a un micro-pagamento. Myers, fondatore di GlobalMesh, ha spiegato:

„Quando D riceve quel messaggio, restituisce la prova che è stato consegnato e che è quello che torna indietro attraverso la rete. Nel senso di Lightning, questa è la sua preimmagine. È calcolata dal messaggio, è così che i nodi sono in grado di riscuotere il pagamento anche se perdono il contatto con la persona che l’ha inviato“.

Tuttavia, il Lightning Network non può essere collegato direttamente a un sistema di rete mobile, hanno notato gli host. Invece, utilizzando il protocollo open-source LOT49, un livello aggiuntivo di Lightning, aiuta a scalare le reti mesh utilizzando „una larghezza di banda estremamente bassa“.

Costruito per Bitcoin

Myers ha detto che il LOT49 è costruito su misura e ottimizzato per le reti mesh, oltre ad essere completamente distribuito sulla rete Lightning.

Ha aggiunto che il protocollo invia „più o meno una rete TOR fisica“ mentre i dati saltano da un nodo all’altro, invece di un Internet Service Provider centrale in grado di tracciare le transazioni.

Attualmente, il sistema funziona su una rete a bassa larghezza di banda. Myers ha aggiunto:

„Se stavi inviando 1300 byte potrebbe non sembrare molto nell’era di Internet, ma stiamo parlando di dispositivi che [hanno una capacità massima di trasmissione dati di] circa un kilobyte al minuto, quindi è una quantità significativa della larghezza di banda che hai vincolato“.

Per concludere, Myers ha detto che l'“obiettivo finale“ è quello di ridurre al minimo l’overhead del protocollo Lightning in modo che sia disponibile una maggiore larghezza di banda per gli SMS e i dati internet.